Our Blog

E’ stato pubblicato il bando di selezione per operatori per la sala del costume e delle tradizioni popolari.

L’Associazione Pozzo della Polenta, gestisce da diversi anni la “Sala del costume e delle tradizioni popolari”, piccolo museo all’interno del quale sono esposti i lavori realizzati nel tempo dalle sartorie dell’Associazione, i palii realizzati nella varie edizioni della Contesa del Pozzo della Polenta, gli strumenti d’epoca per la lavorazione delle stoffe nonché alcuni oggetti di pregio.

Per rendere maggiormente accessibile ai turisti che visitano il borgo durante il periodo estivo, il Consiglio Direttivo ha ritenuto necessario indire apposito avviso di selezione pubblica per il conferimento di incarichi per il servizio di apertura/chiusura del museo e di accoglienza dei visitatori a n. 4 operatori.

Le candidature dovranno pervenire entro le ore 13.00 di sabato 18 giugno 2016.

Maggiori informazioni e modalità di candidatura nel bando allegato.

 

Avviso selezione sala del costume

Nella mattinata di domenica 6 dicembre, i soci ed i simpatizzanti dell’Associazione Pozzo della Polenta sono invitati a partecipare all’Assemblea generale che si svolgerà presso la Sala Consiliare “A. Ciani” del Comune di Corinaldo in prima convocazione alla ore 9,30 ed in seconda convocazione alle ore 10,30. L’ordine del giorno prevede che, dopo il saluto del Presidente, venga illustrato ai partecipanti il bilancio relativo all’esercizio 2015; un resoconto economico che, seppur stabile e in linea con quello degli anni passati, risulta essere segnato dalle diverse difficoltà riscontrate durante la XXXVII edizione della Contesa del Pozzo della Polenta che si è tenuta lo scorso mese di luglio, la quale ha influito sulle entrate dell’Associazione.  (altro…)

Nell’anno 2017 ricorreranno i cinquecento anni dall’assedio di Corinaldo da parte dell’esercito di Francesco Maria I della Rovere, spodestato Duca di Urbino, a cui il paese seppe resistere dopo ventitré giorni di combattimenti. L’Associazione Pozzo della Polenta da oltre trent’anni rievoca i festeggiamenti che si tennero a seguito della vittoria, ai quali partecipò anche il Duca di Urbino Lorenzo de Medici, nipote di Papa Leone X, pontefice che elevò per l’occasione Corinaldo al rango di Città. (altro…)